L’universo morirà nei miei occhi chiusi.

Capita che leggi una poesia,  bella,  intensa, che ti svela  quello che avevi in mente.  E  affiora alla coscienza  il ricordo di una  bambina, di treni, di orologi…..

Ero molto piccola,  mio padre mi portava a guardare i treni che passavano nella piccola stazione del mio paese. Io  ero attratta dagli enormi orologi lungo i binari,  la lancetta più lunga si muoveva a scatti regolari, segnando ogni secondo che passava. Ero ipnotizzata da quel movimento.  Ma una volta uscita dalla stazione , ero sicura che, per il solo fatto che io non la guardassi più, la lancetta fosse ormai ferma,  per sempre.

Come se fuori dalla mia vista, non esistesse più nulla:  il movimento,  la lancetta,  l’orologio stesso.

E forse non è così?  L’universo non muore nei nostri occhi chiusi?

Il mio occhio chiuso 

Nemmeno un istante oso chiudere gli occhi
per paura
di stritolarlo tra le palpebre il mondo,
di sentirlo ridursi in frantumi
come una nocciola fra i denti.
Quanto tempo potrò tenerlo in vita?
Guardo angosciata
e soffro come un cane
per l’universo che non ha riparo
e morirà nel mio occhio chiuso.

Ana Blandiana, pseudonimo di Otilia Valeria Coman
(Timişoara, 25 marzo 1942),

Annunci

20 responses to “L’universo morirà nei miei occhi chiusi.

  • lois

    Dopotutto che cosa sarebbe della vita, senza il nostro sentire e senza i nostri occhi? Mi piace molto questa poesia e anche l’istantanea di unabimbetta che immaginava di custodire il valore del tempo, scandito dalle lancette di ghisa di un orologio appeso ai binari, che interrompeva il suo giro per reggere il gioco magico ad una bimba Con le idee chiare!

    Mi piace

    • iraida2

      Credo che l’idea centrale della poesia di Ana Blandiana, sia che l’esperienza privata della morte, non sia tanto un fatto individuale ma riguardi l’universo intero. In altre parole, quando moriamo, in un certo senso, è come se con noi morisse tutto il resto. Un’idea terribile ma sintomatica della fragilità umana che trova un senso all’universo solo fino a quando ne fa parte. In fondo è la tendenza tutta umana di negare la morte.
      p.s.Devo deluderti, la”bimbetta” poche volte in vita sua ha avuto “idee chiare”. 🙂

      Mi piace

  • Mr.Loto

    Anche a me da piccolo è capitato di avere pensieri del genere, mi capitava osservando da un cavalcavia le automobili che passavano sull’autostrada, quando me ne andavo pensavo non ne passassero più.

    🙂

    Mi piace

  • spaziocorrente

    Ed è per questo motivo che torno con lo sguardo laddove l’ho lasciato e mi rincuora accorgermi che qualcosa è cambiato.
    Molto bella l’immagine e le tue parole.
    Buon fine settimana.

    Mi piace

  • iraida2

    Vero. Finchè è possibile, non dovremmo perderci nulla di quello che ci è stato concesso di avere.
    Buon fine settimana anche a te.

    Mi piace

  • falconieredelbosco

    stessa sensazione. esisteva solo ciò che vedevano i miei occhi, dietro c’era il nulla. a volte anche adesso la penso così. Se ci pensi bene le cose che ignoriamo è come se non esistessero.

    Mi piace

  • iraida2

    Povero papà, era appassionato di fotografia. Da piccola, passavamo pomeriggi interi a guardare foto su foto, da lui ho imparato l’importanza dei dettagli, quelli che, diceva lui, sfuggono all’occhio umano e che uno scatto riesce a fissare per sempre.

    Mi piace

  • eglepiediscalzi

    Iraida cara, sempre belle le foto che scegli.
    Quei pomeriggi passati con tuo padre ora
    regalano qualcosa anche a noi.
    egle

    Mi piace

  • iraida2

    Anche leggendo le belle cose che scrivi sul tuo blog, penso che i selenzi lasciati dalle persone che non ci sono più o che appartengono ormai al passato, abbiano bisogno di essere colmati dal racconto dei ricordi. Questo ci fa sentire meno soli ma soprattutto ci aiuta a conoscere noi stessi.
    Buona giornata.

    Mi piace

  • Thid

    Però a volte, quando chiudi gli occhi e il mondo muore, ne nascono mille altri, i tuoi, bellissimi e aggrovigliati, ricchi di visioni. Allora, se questo succede, quando riapri gli occhi puoi incidere tutto sulla carta in modo che anche altri possano partecipare dei tuoi mondi, e conoscerti. 🙂

    Mi piace

  • ∞ l'eco del vento ∞

    Fosse per me non li chiuderei mai gli occhi e li luciderei spesso è che poi si riempiono così in fretta che fanno male e allora riposarli diventa necessario, giusto il tempo di cambiare la pila all’orologio.

    Mi piace

  • iraida2

    Questa poesia è tratta dalla raccolta “Un tempo gli alberi avevano gli occhi” . Pensa che suggestione guardare un albero, una pietra, una nuvola e sentire che anch’essi ci osservano!

    Mi piace

  • codicesocialeraf

    Forse ad occhi chiusi si aprono altri universi…!?

    Mi piace

  • iraida2

    Forse la poesia rimarca il senso tragico della perdita ma ogni interpretazione è libera.

    Mi piace

  • Blumy

    stavo sfrucugliando nel tuo blog e ho letto il tuo bell’articolo L’universo morirà nei miei occhi chiusi. E’ proprio così: la realtà esterna, così come il tempo, vive in funzione di noi; non ha una sua oggettività: tempo e spazio sono dimensioni umane e, forse, anche il luogo.
    Tutto questo per dirti che, veloce come una ladra, copio e incollo la poesia di Ana Blandiana e la posto nel mio blog, com il tuo permesso, ma senza ulteriori disquisizioni su oggettività e soggettività. Un caro saluto, Blumy

    Mi piace

  • iraida2

    Fai pure, come potrai vedere dal mio ultimo post, anche a me piace “sfruculiare” nel tuo blog, specie quando si tratta della tua poesia che mi procura sempre forti emozioni.
    Un sorriso. Iraida

    Mi piace

  • Blumy

    grazie, Iraida. la foto che ho inserito nella stessa poesia, probabilmente in origine era la stessa ma, se fai una comparaison (:D) noti che ci sono dettagli diversi …

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: