A mia madre

2013-11-12 17.19.12

Tre volte apristi gli occhi
per guardarmi.
Tre volte sospirasti
stendesti le braccia
scusandoti
E senza parlare
ti sfilasti la vita
come un cappotto
che pesa quando viene
la bella stagione.

 

da Ancestrale
Goliarda Sapienza
Catania, 10 maggio 1924 – Gaeta, 30 agosto 1996

Annunci

11 responses to “A mia madre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: