La falsità delle finestre

american-sycamore-51542_640
Di là dalla stanza posso vedere
i rami più alti di un sicomoro.
Una specie di ruggine una muffa
bianca nelle biforcazioni dei rami
nudi.
Sono solo fitti abbastanza da formare un disegno,
e sebbene le finestre
all’altro lato del cortile non siano nascoste
da essi, sono astratti, si mostrano
solo un po’ per volta, come se fosse la finestra
a mostrarmi 3 mc. di
rami di sicomoro;
senza sopra né sotto, solo
bastoni messi insieme.

Ron Loewinsohn

Nato nelle Filippine nel 1937 ma naturalizzato americano, Ron Loewinsohn, è annoverato tra i poeti della beat generation. E’ presente in “Poesia degli ultimi americani” 1964 di Fernanda Pivano. Si tratta di un’antologia di poesie di Corso, Kerouac, Ginsberg, Bremser, Ferlinghetti, Levertov ed altri che rappresentano gli sviluppi della poesia americana dopo Olson e Duncan. Sognavano ancora una società senza guerre e senza la schiavitù del consumismo. Queste poesie venivano lette in reading o portate nei sacchi a pelo da una generazione che cercava “quella meravigliosa speranza, inafferrabile dea, immortale bellezza che è sempre stata e sarà sempre la libertà”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: