E allora, andiamo, tu ed io… *

caka-str-by-alvis-zemzaris
………………………………..
E non c’è più tempo per il telefono che squilla senza risposta
o prepararsi una faccia per incontrare le facce che incontri,
per dirsi solo divento vecchio, divento vecchio
o immaginare che all’angolo della strada
dio ci attenda per offrirci un caffè.
Se fosse così, gli direi: padreterno, dacci una seconda vita
perché questa l’abbiamo sprecata. Dacci il tempo di amarci,

senza avere più la storia fra i coglioni o un gesuita
con la voce in falsetto a ricordarci che questa l’abbiamo
buttata via.
Ma noi, dio non lo incontreremo. Nemmeno per offrirci
un caffé o discutere con noi di arte e di bellezza.
Altro tempo ci sarà, mio dolce amore:
il tempo di appassire, e poi di schianto cadere giù,
come la mela che ora alta rosseggia
rossa sul ramo più alto.

E allora, andiamo, tu ed io…

Emilio Piccolo, Acerra 13 5 51 – Acerra, 23 7 2012
da “Barchette, esami II”

*questa è una delle tante riscritture, di Emilio, del poema di Eliot “The Love Song of J. Alfred Prufrock” (Canto d’amore di Prufrock)


2 responses to “E allora, andiamo, tu ed io… *

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: