…Ariosto mi insegnò che sull’incerta luna dimorano i sogni, l’inafferrabile, Il tempo che si perde, il possibile o l’impossibile, che è la stessa cosa. J.L.Borges*

tumblr_mjoaiq3brw1qkorhdo1_500

Canto XXXIV
…………………………………
75
Le lacrime e i sospiri degli amanti,
l’inutil tempo che si perde a giuoco,
e l’ozio lungo d’uomini ignoranti,
vani disegni che non han mai loco,
i vani desideri sono tanti,
che la più parte ingombran di quel loco:
ciò che in somma qua giù perdesti mai,
là su salendo ritrovar potrai.
………………………….

 

L’Orlando furioso.

Ludovico Ariosto

 

* I versi di Borges sono tratti da “La luna”

nella raccolta “Il creatore” 1960
trad.Livio Bacchi Wilcock

Annunci

5 responses to “…Ariosto mi insegnò che sull’incerta luna dimorano i sogni, l’inafferrabile, Il tempo che si perde, il possibile o l’impossibile, che è la stessa cosa. J.L.Borges*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: