Duemila anni fa

politici-e1362138571655
Duemila anni fa come sappiamo
fenici, galli, jiuti, ed ateniesi
in buona compagnia d’altri francesi,
di romani, frisoni e di danesi
sacrificavano contenti ai loro dei
ogni ben che potesse asserenarli,
ma pretesero templi ancor più grandi,
e vollero le vergini più ciotte
sacerdotesse senza le culotte.
Le fate si nascosero a paludi
tentando di apparire pria del tempo,
balenando gli spiriti e i demoni,
fra tuoni lampi fulmini e tromboni,
giganti senza nome, ed i folletti,
gli gnomi, i fauni, i mille spiritelli,
che stregarono i tempi in cui le croci
ancora non ronzavano alle luci…
Ecco i guerrieri, i centurioni, i forti,
con elmo con cavallo e con tumulti.
La Riforma riforma molti eventi
e con ingiurie, pregiudizi e botte
scelsero i miscredenti giorno e notte.
La solita manfrina ce la canta
una politica universale e stanca:
se il kamikaze mi rompe la vetrina
noi gli sfondiamo il culo domattina.

Antonio Spagnuolo, Napoli 1931
da Vico Acitillo

Annunci

One response to “Duemila anni fa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...