L’ispirazione endecasillaba

tumblr_m9l3ubqdNV1qhgyl1o1_400

Falesie di Monterey

Come un gusto un profumo che evapora
tra la gola e le nari sentire
pianamente salire poesia

Nel silenzio del corpo rifiutato
pesare le parole ad una ad una
come chi sfregola piano sul palato

la madeleine di un’infanzia non sua

Perché tutta la vita e l’amore
e il dolore
e i sentimenti che pensavi eccelsi
e i pensieri che credevi arguti
non potrebbero da soli riempire
la battute di questo endecasillabo.

Luciana Stegagno Picchio.
Alessandria, 26 4 1920 — Roma 28 8 2008
da “La terra dei lotofagi”

La terra dei lotofagi è un lungo dialogo, in prosa e versi, con il poeta portoghese Jorge de Sena che visse sempre in esilio per motivi politici. La raccolta, scritta dopo la morte del poeta, nel titolo si ispira all’Odissea. Ulisse racconta di un popolo che mangiava uno strano fiore, il loto, che aveva il potere di far perdere la memoria. Ulisse fa di tutto per non cibarsene, perché vuole tornare ad Itaca. Jorge de Sena, invece, non sopportando la condizione dell’esule, avrebbe voluto mangiarne, così da dimenticare il dolore per la lontananza dalla sua terra.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: