La mia età

 

amatol-bimba-al-muretto-020

 

aghi sul nervo nudo
la lama tagliente
dolore infernale
tempo uccide l’osso
arriva dal passato
odore d’eucalipto
la passione di mordere
la carne della pesca
la mia età si veste
di vibrante emozione
e di nuovo bambina
sono luce e perdono

 

Gladys Basagoitia Dazza, Lima (Perù) ma vive in Italia

 

 Ci vuole pazienza

e luce abbastanza

per riconoscere

certe volte allo specchio

la sconosciuta che sospettosa

si allunga verso di me.

Nessuno sa

le volte in cui riemerge

l’immagine della bambina

che rincorreva le cavolaie di giugno

e che voleva contare

i miliardi di stelle del cielo d’agosto

la bambina solitaria che

distesa nell’erba

cercava il suo quadrifoglio.

La bambina che sono stata

fino a questo momento.

Perché  di certo

è lo specchio e non il tempo

a moltiplicare i giorni  i mesi gli anni

e a mentirmi su quello che sono.

Annamaria S.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...