…me ne volavo sopra tutte le schiocchezze del mondo

tumblr_m6n2dxu2Vm1qhz4xyo1_500

…………………………..
Dove sei tempo passato
quando ero ubriaco senza vino
e dalla buia casa dello studente
facendo un inchino alla guardia
mi allontanavo, come Apollo, inseguito
dalle muse della facoltà di chimica.

Fermavo un taxi. Portami
dove ti pare, corri, vai.
Abbracciando con una mano Ira,
per esempio, e con l’altra,
poniamo, Olja, me ne volavo
sopra tutte le schiocchezze del mondo.

Boris Ryzhy, Chelyabynsk 1974 – Ekaterinburg 2001

…me ne volavo sopra tutte le schiocchezze del mondo.
A volte un solo verso può descrivere con tanta precisione un’esperienza umana, uno stato dell’animo, ci mette in maniera così immediata in contatto con le cose e con quello che sentiamo, che si ringrazia la Poesia per la sua essenzialità: essa ci permettere di non perderci nella generalità dei concetti e nelle astrazioni di tante, troppe parole.

 


3 responses to “…me ne volavo sopra tutte le schiocchezze del mondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: