Gesto svanito all’angolo di una stazione

tumblr_m17kw9kdnW1qb8vpuo1_500

Questa stazione non sarà più una stazione,
resterà unicamente il mio gesto svanito
nella polvere di qualche finestra,
se per caso ci saranno finestre,
se per caso deciderò nelle stazioni
di abbandonare qualche gesto.
Attenderò con le cabine telefoniche
affinché le ore svaniscano azzurre
nella mia sigaretta accesa
di sguardo triste e inclinato,
mi vedranno serrare la mandibola
per masticare, come gli uccelli
che migrano da una terra all’altra,
qualunque boccata d’aria
senza sapere cosa li attende.

L’aria è diventata amara
e ancora non so in quali altre stazioni
la mia solitudine avvicinerà un altro corpo.

Francisco Ruiz Udiel, Estelí 1977 – Managua 2010.
Da “Alguien me ve llorar en sueño”

Poco più che trentenne, Francisco Ruiz Udiel, premiato e celebrato poeta nicaraguense (nel 2005 ottenne il “Premio Internazionale Ernesto Cardenal per la Poesia giovane” con la raccolta “Qualcuno mi vede piangere nel sogno”) decise di porre fine alla sua vita. Nonostante tutto, nonostante la Poesia.

Annunci

4 responses to “Gesto svanito all’angolo di una stazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: