Le nuvole

 

viaxe-131

 

 

Inutilmente interroghi.

I tuoi occhi guardano il cielo.

Cerchi, dietro le nuvole,

orme che si è portato via il vento.

 

Cerchi le mani calde,

i visi di quelli che sono stati,

il circolo dove marcano

suonando il loro strumenti.

 

Nuvole che erano ritmo, canto

senza fine e senza inizio,

campane di schiuma pallide

ribaltando il loro segreto,

 

palme di marmo, creature

che girano al ritmo del tempo,

imitando alla vita

il suo perpetuo movimento.

 

Inutilmente interroghi

dalle tue palpebre cieche.

Che fai guardando le nuvole

José Hierro?

 

 

José Hierro del Real

Madrid, 3 4 1922 – Madrid, 21 12 2002

da “Cuanto sé de mi”

traduzione Alessandro Ghignoli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: