La sorte

image

 

Lungo il cammino da qui all’eternità

da qualche parte ti aspetta

immancabilmente

un’altra stazione.

Ma forse tu neanche la vedi

e dietro nemmeno un’intera fila di altre,

finché ad una ennesima,

in apparenza ugualmente incolore,

non entra la sorte,

l’invisibile sposa dell’istante,

che si sceglie

chissà perché

proprio questa stazione,

questo treno

per portarti

o pretendere da te

un dono o la riscossione

di una tassa.

Talvolta ti reca la cenere

con cui tu possa

cospargerti per le colpe

commesse nel passato,

talora la schiuma

perché tu ti renda conto

che la gloria è effimera,

a volte, dopo un silenzio soffocante,

un’ariosa ispirazione

e talvolta

la tenerezza.

È arbitraria,

generosa e avara,

e non gliene vuoi

se mille volte ti ignora,

ti basta che una volta sola ti inondi

con il gusto del paradiso.

 

Kajetan Kovič

Maribor (Slovenia) 21 10 1931,  7 11 2014

 traduzione  di Jolka Milič 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: