……una scatola inafferrabile

 tumblr_n7dnx7tezg1qlq9poo4_500

                                       in memoria di Ana Calabrese*

 

 

 

Avremmo preso il vino del crepuscolo

sedute sul pavimento,

a spiegare il dolore e gli amori letterari  

come una tovaglia: alcuni buchi e colori sicuri.

Due donne espulse dall’idioma, dalla festa,

da un’ostinata latitudine.

Avremmo lasciato che il fiume ci invadesse

(tutti gli amici mi parlarono più del fiume che della tua disperazione).

Pezzetti di sughero, storie di qualcuno

ossessionato dalla libertà dello spirito, resti

di un angelo dipinto su un appendiabiti di legno.

Il tuo suicidio annunciato li portò a rifugiarsi nel bosco

(loro, i lupi, gli amici),

li svuotò di parole.

Strano fiore di ombre cinesi sulla parete,

diventasti una voce e un silenzio contro un fiume.

Una poesia condannata a una scatola inafferrabile.

 

 

Paulina Vinderman, Buenos Aires 1944

da “Escalera de incendio”

traduzione di Emilio Coco

 

 

* Ana Calabrese, poeta argentina nata  nel 1950 e morta suicida nel 1994, era una traduttrice e giornalista letteraria, conosceva poetesse come  Olga Orozco,  Alejandra Pizarnik e Ana Becciú, con le quali strinse un forte rapporto di amicizia. Tradusse diversi drammaturghi e poeti, tra i quali la grande Silvia Plath. In vita pubblicò due raccolte di poesie. Dopo la sua morte, la figlia trovò delle poesie, tante poesie della madre,  andavano dagli anni sessanta fino a poco prima della sua morte. Alcune erano scritte su fogli stropicciati, altre su pagine di quaderno a spirale, altre ancora sul retro di ricette mediche o  su pagine staccate di un’ agenda, con molte cancellature e versioni alternative a lato,  ma tutte sembravano essere state scritte sotto l’urgente necessità di alleviare un peso emotivo del momento.  E tutte erano contenute  in una scatola di latta per biscotti, trovata per caso  “….Una poesia condannata  a una scatola inafferrabile” 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: