…per il resto, ti perdo

image

 

 

 

[…] 

Io voglio vedere quello che i ciechi vedono,

e non perdermi nell’ansia di chi mi ama,

ed essere sconcio, ma vivo,

dolorante ma in piedi……

Per il resto, ti perdo.

Ti perdo per questa volta, e le altre,

che ti ho incontrata senza riconoscerti.

Ti perdo, per incoscienza e/o per saggezza.

Ti perdo perché ho conquistato il diritto di stare solo con me

e non mi risparmio la crudeltà di perderti.

Ti perdo perché lunedì prossimo ti avrò fra le mani

e non sopporterò il pensiero d’essere fra le tue mani.

Ti perdo perché assomiglio ai selvaggi dei boschi

ma porto le timberland e ho moglie e figli e credo che dio esiste.

Ti perdo perché devo disciplinarmi per non perderti,

perché il mio modo di far pace con il mondo è la poesia,

perché non sono né un cardiologo né un ingegnere,

perché tra un cristiano e un buddista io sono maomettano,

perché la birreria è il mondo e il mondo è alla rovescia,

perché non sopporto né le case vuote né le case piene,

perché mi libero dal dolore per ricomprarlo l’istante dopo,

perché a volte mi sembra di non perderti abbastanza.

Ti perdo,

perché si perde pìù spesso che si vince.

 

 

Luther Blissett, eteronimo di

Emilio Piccolo, Acerra 13 5 1951 – 23 7 2012

da “Beatrice. My heart is full of troubles”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: