……di come una poesia smonti millenni di metafisica e scienze positiviste

3d4ad0a1-7aa6-4cfe-b349-2c28000db18d-3055-000002f81ae55ae7_tmp

 

Ipotesi

Tolomeo pensava 
che il mondo fosse come l’occhio di certe donne 
una sfera di umidi cristalli
in cui ogni astro descrive  un’orbita perfetta 
senza passioni 
maree o catastrofi 
Poi venne Copernico 
sapiente che scambiò seni con colombe 
coseni con spaventi 
e la pupilla del sole fu il centro dell’universo 
mentre Giordano Bruno crepitava 
per la felicità di preti  e di mariti.
Allora Galileo 
studiando  in profondità il cuore delle ragazze 
naufragò nel buon vino 
-luce agglutinata dal sole- 
violentò stelle che non erano del cinema 
e prima di morire sulla coda di una cometa 
sentenziò che l’amore era infinito. 
Kant da parte sua non seppe mai nulla delle donne 
prigioniero nella farfalla dei calcoli
nel polline metafisico 
e a  Hegel 
così astratto 
il problema parve troppo assoluto

Da parte mia 
propongo al XX secolo
una semplice ipotesi 
che i critici chiameranno romantica
Oh ragazza che  leggi questa poesia 
il mondo gira intorno a te.

 

Víctor Rodríguez Núñez, Avana Cuba 1955

da “Antologia della poesia latinoamericana di oggi” vol I

traduzione di Emilio Coco

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: