La memoria ferita

brokenmirror

 

Mi fanno paura gli specchi, questi esseri 
che, dopo essere stati fatti in mille pezzi, 
seguitano ad esistere in ogni loro frammento. 

Assomigliano troppo a un cuore.

 

Alfonso Brezmes, Madrid 1966

da “Ultramor”

Traduzione  di Mirta Amanda Barbonetti


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: