Marzo e le sue idi

thumb-php

Di tutto diffido
del pugnale di Bruto
della tenera carne di Cesare
dello stesso destino.
Che passi presto il tempo
vengano alfine marzo e le sue idi.

Bartolo Cattafi
Barcellona Pozzo di Gotto, 6 7 1922 – Milano 13 3 1979

da “Marzo e le sue idi”

 

…..Autore metamorfico, in grado di alternare una figuratività accesa, palpitante, policroma, a una figuralità, per dirla con Giovanni Raboni, inquietante, paradossale..….. una sorta di poesia molecolare, dei frammenti, delle particelle: di una epigrammaticità fulminea e fulminante.    SALVATORE FERLITA


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: