Tu sei…. tu sei… tu sei… tu sei….

20264661_1396484423739115_3950549912379321166_n

 

Tu sei un arcobaleno

tu sei un frutto

tu sei un fiore.

tu sei tutto.

Tu sei la vita

tu sei …

tu sei…

tu sei…

tu sei…

tu sei…

la nonna!!!!

 

Noa, 4 anni e mezzo.

 

Credo che  il linguaggio poetico  sia   una naturale  modalità espressiva dei bambini,  che si adatti bene al loro sentire e dia modo di trasformare in parole le loro emozioni. Il tutto  con una strategia che,  proprio quando si è tanto piccoli, riesce meravigliosamente: legare stati d’animo a simboli reali. Nel vocabolario di Noa, quattro anni e mezzo, non ci sono ancora parole  come stupore, dolcezza, incanto anche se queste sensazioni lei le percepisce,  è troppo piccola per astrazioni simili. E allora che fa? Crea delle vere e proprie metafore, la nonna non è “come” un arcobaleno, la nonna “ è”  l’arcobaleno, evocando così tutta la meraviglia e lo stupore che sente quando pensa a lei. Incoraggiare i bambini, anche molto piccoli a questo esercizio li aiuta a riconoscere le loro emozioni, perché possano esprimerle liberamente.  Una vera e propria “educazione sentimentale”

 

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: