I mestieri della vita

40978474_2096610553684830_8111789588176961536_n

 

…..mi è anche rimasto quel tornare di continuo

sulle cose conservate

per capire sempre i motivi della festa

e ricordare i nomi dimenticati

perché furono quei preludi

quelle fortune e quei racconti

il testamento più luminoso

di ogni giorno che la mia infanzia ha inventato.

 

Federico Díaz-Granados,  Bogotá (Colombia) 1974

da “I mestieri della vita”  in “Le urgenze dell’istante”

Traduzione di Alessio Brandolini

 

 

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: