Shéhérazade

Scheherazade

 

Ho passato quasi mille notti raccontando favole,

mi fa male la testa, ho la bocca

secca ed esaurite le forze

e l’immaginazione. E nemmeno

so se mi salverò con le mie bugie.

 

Amalia Bautista, Madrid 1962

da “Cárcel de amor”

 

Le parole. Le penso come creta, ad esse diamo la forma dei pensieri: gioia, paure e desideri, attorno ad esse nascono guerre, amori, angosce, progetti e delusioni.
Le manipoliamo, le lasciamo andare, alcune non le scordiamo mai, altre le neghiamo, le dimentichiamo …. eppure non servono, né bastano a cogliere il cuore delle cose, mai.
Una volta ho letto che le parole ” sono una marchetta al comune senso della sopravvivenza ” La stessa che pagò Shéhérazade.
Annamaria S.

 

Che meraviglia!!!!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: