…un’indefinibile consolazione

2015-06-09-17-43-162

A volte passo il dito

su qualcuna delle  fotografie in cui compare

 sento che così trasmetto loro qualcosa di simile alla vita.

 Sì, è certo, le fotografie conservano,

 come la preda da poco abbattuta,

 una brace di calore.

 Passo il dito sopra di loro, le tocco,

 e sento che  mi mettono in contatto 

con quelli che non ci sono più,

 e quel contatto mi procura 

 un’indefinibile consolazione.

 

Rafael Chirbes

Spagna 27 giugno 1949 – Spagna 15 agosto 2015

da “La bella scrittura”

Annunci

One response to “…un’indefinibile consolazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: