Ulisse nelle acque di Itaca

11.-Il-ritorno-di-Ulisse-inv.44

Stai arrivando sull’isola e, quindi, sai

cos’ è il destino; vivere, cosa significa

Il tuo arco sarà polvere in un attimo.

Polvere sarà il telaio e la trama.

I pretendenti, che nel patio accampano,

sono ombre nei sogni di Penélope.

Stai arrivando sull’isola: come il tempo

nell’Odissea, batte il mare sugli scogli.

Nessuno ha mai tessuto la tua assenza. E nessuno

è venuto a disfare il tuo oblio.

Anche se, a volte, la ragione lo ignora,

Penelope è l’ombra del tuo sogno.

Stai arrivando sull’isola: i gabbiani

coprono la spiaggia e non si muoveranno

quando passerai senza lasciare tracce,

perché non esisti: sei leggenda.

Forse un lontano Ulisse morì a Troia,

e forse una donna pianse,

ma nel sogno di un poeta greco

sei l’idea dell’uomo:

nella mente di Omero, puntuale

eterno, ad ogni alba sbarca un solitario Ulisse.

 

Joan Margarit 

Sanahuja, Spagna 11 5 1938

da me liberamente tradotta


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: