Solo a casa e guardando negli armadi

10534732_927496500612884_6852468148653423060_n

Trovo qualche vecchia carta stradale,

contratti scaduti, stilografiche

che non scriveranno più nessuna lettera,

calcolatrici con le batterie scariche

e orologi che il tempo ha rovinato.

Di solito nei cassetti, come un ratto triste,

nidifica il passato. Abiti vuoti

pendono proprio come i vecchi personaggi

che hanno interpretato.

Ma trovo anche la tua lingerie,

color sabbia, o notte, con piccoli ricami.

Mutandine, reggiseni, collant che spiego

e che mi fanno tornare al luminoso

– e allo stesso tempo misterioso – scenario di amore e sesso:

ciò che dà davvero vita alle case,

lo stesso che dà ai porti lontani

la luce dei loro caffè e delle loro barche.

 

 

Joan Margarit 
Sanahuja, Spagna 11 5 1938

da me liberamente tradotta


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: