Le donne che somigliano al vento nelle orecchie

 

MASSIMO BOTTURI

LE DONNE CHE SOMIGLIANO AL VENTO NELLE ORECCHIE

Lettura di Luigi Maria Corsanico

 

E tutte quelle donne che s’alzano a buon ora

che infiammano cucine con venti

e più candele.

La loro educazione a pensare a tutto quanto

il caffè che viene lento, e poi dietro la tendina

il camion mentre svuota i bidoni.

Donne attente

su libri di quintali di storia, donne verdi

arancio e rosso dei bigodini in città grigie.

Le donne che hanno avuto un lavoro

tempi addietro

stenografe

domestiche, o altro.

Donne forti

capaci di innalzare una diga alla follia

all’impeto degli uomini in cattedra, al furore.

Donne e le loro ciabatte in gomma dura

le dita che svolazzano sul resto dei gerani.

Le donne che somigliano al vento nelle orecchie.

Donne in bici

le buste della spesa a far da contrappeso.

Le donne con il secchio alle tombe, mani in grembo

quasi per trattenere quell’ultima parlata

o proseguirla poi nelle stanze, in case vuote

con i vestiti incellofanati

e il mezzo litro

di latte, per le sere che sono disturbate.


4 responses to “Le donne che somigliano al vento nelle orecchie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: