Il segreto

tumblr_muss07qxvk1scgvkpo1_500

 

Ora io ho capito che gli uomini in gran parte
Credevano di conoscere il desiderio
La felicità e anche il piacere

E che tutti erano pazzi, sbandati e in balia di se
stessi

Ora io ho capito che pensavo di conoscere
che cos’era la fortuna di vivere
di viaggiare nel cielo, d’essere ebbro
(un contrasto tra il disordine e il dovere)

Ora io ho capito che credevo di capire!…
Vincere il vizio e la virtù
Rivestito di folgori
Ingiallire al sole arido e bruciare tra la cenere

Ora ho capito che fra le tue braccia di sale
Di miele, di pepe, d’ombra e d’ambra
Che io partecipavo al dramma universale!

Il dramma della speranza d’essere solitario
che pensa di non essere mai solo
E che confonde il suo sudario
Con questo panno macchiato di polle della terra

Con questa felicità casta, indecente, sconosciuta
Di quasi tutti i nostri fratelli d’arme
Con questo mischiare le lacrime
Al polline d’amore schizzato dai membri nudi.

 

 

Jean Cocteau

Maisons-Laffitte, 5 luglio 1889 – Milly-la-Forêt, 11 ottobre 1963

trad. Natanaele Menalca


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: