Archivi tag: Daniel Samoilovich

E Nietzsche, quando dice che l’albero…

51716001

Certi animali, è noto

dopo la transizione da pesci a rettili
e poi da rettili a mammiferi,
            un bel giorno capirono che errore
stavano commettendo e si misero in cammino
            per far ritorno al pesce: il celacanto
fece il percorso intero, la balena
            si ha l’impressione che stia appena cominciando.
Così dunque gli alberi potrebbero
            essere uomini o donne ancor più
progrediti sulla via del ritorno:
            le figure di alberi a braccia
levate, occhi nei nodi,
            bocche nelle fessure, sarebbero
più realistiche di quel che appaiono.
            E Nietzsche, quando dice che l’albero
è la forma più alta della vita
            non farebbe altro che dare un altro giro
di vite all’eterno eccetera.

 

Daniel Samoilovich,  Buenos Aires 5 7 1949

da “Las encantadas” 

traduzione a cura di Francesco Tarquini.


Paesi

images

Non c’è felicità che assomigli
a quella di svegliarsi in Italia.

Non c’è fastidio che assomigli
a quello di accorgersi che no,

oddio no, è la Svizzera.

 

Daniel Samoilovich, Buenos Aires 1949

da “Molestando i demoni”

traduzione di Francesco Tarquini


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: