Archivi tag: Edward Estlin Cummings

io porto il tuo cuore in me

Questa famosa poesia di Edward Estlin Cummings  l’ho, tempo fa, già pubblicata qui. Oggi, grazie al suggerimento di Andrea Giardina, la ripropongo nella traduzione, davvero notevole, di  Mary de Rachewiltz, traduttrice, poeta, saggista, figlia di Ezra Pound.  

ef119040b5_7554808_med

 

io porto il tuo cuore in me (lo porto nel
mio cuore) non lo lascio mai (ovunque
vado tu vai, cara; e quel che faccio
io da solo lo fai tu, tesoro mio)
non temo
fato (tu sei il mio fato, mia dolce) né
voglio il mondo (bella, mio mondo, mia fedele)
tu sei quel che luna sempre fu
e quel che un sole sempre canterà sei tu

qui sta il piú grande segreto che nessuno sa
(qui l’intima radice e bocciolo e cielo
di un albero chiamato vita; che cresce
piú alto di quanto anima speri e mente
celi) e questa meraviglia regge le stelle
io porto il tuo cuore (lo porto nel mio cuore)

 

Edward Estlin Cummings  

Cambridge, 14 ottbre 1894 – North Conway, 3 settembre 1962


Il tuo cuore lo porto con me

ef119040b5_7554808_med

Il tuo cuore lo porto con me
Lo porto nel mio
Non me ne divido mai.
Dove vado io, vieni anche tu, mia amata;
qualsiasi cosa sia fatta da me,
la fai anche tu, mia cara.
Non temo il fato
perché il mio fato sei tu, mia dolce.
Non voglio il mondo, perché il mio,
il più bello, il più vero sei tu.
Questo è il nostro segreto profondo
radice di tutte le radici
germoglio di tutti i germogli
e cielo dei cieli
di un albero chiamato vita,
che cresce più alto
di quanto l’anima spera
e la mente nasconde.
Questa è la meraviglia che le stelle separa.
Il tuo cuore lo porto con me,
lo porto nel mio.

 

Edward Estlin Cummings  

Cambridge, 14 ottbre 1894 – North Conway, 3 settembre 1962

da “Poesie complete”

traduzione di L. D’Incà


sebbene io mi sia chiuso come le dita di una mano, tu mi apri sempre facilmente petalo per petalo….nessuno, nemmeno la pioggia, ha mani tanto piccole

2016-06-13 11.12.15

 

là dove non sono mai stato, piacevolmente oltre
ogni esperienza, i tuoi occhi hanno il loro silenzio:
nel tuo gesto più delicato ci sono cose che m’imprigionano,
o che non posso toccare perché mi sono troppo vicine

il tuo sguardo più insignificante facilmente mi schiude
sebbene io mi sia chiuso come le dita di una mano,
tu mi apri sempre facilmente petalo per petalo come la primavera apre
(sfiorando abilmente, misteriosamente) la sua prima rosa

o se il tuo desiderio sia chiudermi, io e
la mia vita ci chiuderemo di scatto meravigliosamente, improvvisamente,
come quando il cuore di questo fiore s’immagina
la neve scendere con cautela ovunque;
niente di tutto ciò che sperimenteremo in questo mondo è pari
alla forza della tua intensa delicatezza: la cui trama
mi costringe nel colore delle sue terre,
rendendo omaggio alla morte e al per sempre ad ogni fiato

(non so cosa sia di te che chiude
e apre; solo qualcosa mi dice
che la voce dei tuoi occhi è più profonda di tutte le rose)
nessuno, nemmeno la pioggia, ha mani tanto piccole

 

 

Edward Estlin Cummings  

Cambridge, 14 ottbre 1894 – North Conway, 3 settembre 1962

da “Poesie complete”

traduzione di L. D’Incà

 

Alcuni dicono che Cummings abbia scritto questa poesia dopo la nascita della sua bambina e ciò spiega il riferimento  alla fragilità nei termini  ” delicato” e “delicatezza” “nel tuo gesto più delicato ci sono cose che m’imprigionano” o nell’espressione finale “nessuno, nemmeno la pioggia, ha mani tanto piccole”.  C’è, tuttavia,  una forza misteriosa e magica in quella fragilità  “sebbene io mi sia chiuso come le dita di una mano, tu mi apri sempre facilmente petalo per petalo come la primavera apre… la sua prima rosa”  C’è qualcosa, insomma,  di profondo e misterioso nell’amore che rende facile anche ciò che di più spinoso c’è nella vita.

E ho pensato allo sguardo di mia nipote Asia  (nella foto) che  diventa a volte così tenero e…indulgente,  anche quando sono persa e prigioniera dei miei silenzi. Schiude e spariglia i miei pensieri “petalo per petalo e mi apre come la primavera apre… la sua prima rosa”

Annamaria S.

 


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: