Archivi tag: estate

Estate, lunga una parola…

chereshnya

 

Estate, lunga una parola:
il vento rivolta il fieno sul colle
e il sole beve al fiume
con calda lingua
Giardini di ciliegi tu doni al giorno
lungo una parola fiorita
e chiami paradiso la breve
notte, per un tratto
il cucù ti suggerisce alto
il suo nome
e tu lo pigli in parola
e lo battezzi nella sua lingua
perfetta estate:
le tue parole
trasportano fieno, e il giorno
è giovane o vecchio
perché tu l’hai chiamato fugace.

 

Christoph Meckel, Friburgo 12 6 1935

traduzione di Gio Batta Bucciol

 

Annunci

I rami dondolano nel vento della notte. Una poesia. Venuta. Andata.

 

tumblr_ne1g4eX97L1qzz5ieo1_500

 

 

La metà dell’anno è passata. Nella stanza al pianterreno

la radio trasmette musica rock.

Sono arrivate le vacanze. Per metà dell’anno

ho pensato: in estate scriverò poesie. Ora

sto qui seduto e ancora una volta

una falena bianca mi entra nella mente.

La falena volava intorno alla betulla ieri sera

e io sentii che avrei potuto scriverci su una poesia; sentii

che avrei scritto su questa sera,

questa betulla e questa falena,

sarebbe stata una poesia. Forse la falena

era solo un segno, un segno di qualcosa

lontano, più alto e più profondo,

come un paio di volte prima. Un segno:

qualcuno è fuggito, prende il volo,

vola via.

I rami dondolano nel vento della notte. Una poesia.

Venuta. Andata.

 

 

 Jaan Kaplinski. Tartu, Estonia 22 gennaio 1941 

traduzione dall’inglese Raffaella Marzano

 

 


….heureux comme avec une femme!

tumblr_npqpjqmzW61spq83no1_540.png

 

 

Nelle azzurre sere d’estate, io andrò per i sentieri,

punzecchiato dal grano, a pestare l’erba minuta:

sognatore, io ne sentirò la frescura ai piedi.

Io lascerò che il vento bagni il mio capo nudo.

Io non parlerò, io non penserò a nulla:

ma l’amore infinito mi salirà nell’anima,

e io andrò lontano, molto lontano, come uno zingaro,

nella Natura,  felice come se fossi con una donna.

 

Arthur Rimbaud

Charleville, 20 ottobre 1854 – Marsiglia, 10 novembre 1891

 

 


puttana sera salmastra….

tumblr_n34hmbnczh1qhzasxo1_500

 

IV
puttana sera salmastra
tana di sale e dei ricordi
tana dei sapori e degli odori
sera di oroscopi e profezie
dei salti tra amori sconsacrati
sera strappata ad un’estate
senza sugo e senza palle
sera passata a costruire scene sogni e bisogni
a misurare il perno il mozzo e il baricentro
di passioni ancora tutte da mangiare
come si mangia il tonno e il pescespada
affumicati con legno nobile
sera che gli occhi mi tremano dentro
per alfabeti che non rendono l’idea
per un tuo respiro di troppo
per un faro che fora il buio
mentre sto lì a chiedermi
se a farla più puttana questa sera
sale solo ci voglia e oroscopi e profezie
o altro ci vorrebbe che non so
io che non consumo al bar
che l’ordine non rispetto né il disordine
e amo la mia mamma
mentre alle 8.15 tutti sono già in fila
pronti a rifarsi gli occhi e la bocca
a lasciarci il lardo e il can per l’aia
mentre si fa notte, amore,
ed è bello pensare al kimborazo
agli inca e alla senna
è bello pensare che torna giovinezza
anche se alle 8.15 del mattino
pezze noi siamo e solfa per gli dei
come sta scritto nel verbale e nel ricordo.

 

Emilio Piccolo Acerra, 13/05/51 – Acerra 23/07/2012
da “Les arrangements”


Poi più avanti vedremo….

1150400_200762790085313_1371364883_n
Tra Cirella e Diamante, estate 2013 (foto di Raffaella)

Poi più avanti vedremo.
Pensa se non avessi fatto in tempo
anche quest’estate
a vedere di nuovo la luce sfolgorante
ad avvertire il tocco del sole sul mio corpo
a respirare gli odori freschi o guasti
a gustare sapori pepati e dolceamari
a sentire le cicale fino al profondo della notte
a comprendere i miei cari che amo
a non spazientirmi con chi mi sostiene
a pensare anche a chi ho voluto dimenticare
a trovare amici che vengono da lontano
a lasciar entrare anche altre vite nella mia
a nuotare nel mare caldo
a osservare corpi freschi nudi
a rievocare amori, a sognarne di nuovi
a percepire il cambiamento delle cose.[….]

Titos Patrikios (Atene 1928)


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: