Archivi tag: felicità

a titolo di risarcimento

9d61a8ce-1d3d-4ed0-a478-e207777aac24_zpsefahghv3

 

a titolo di risarcimento
ritroverò la felicità
e un progetto di dialogo
da insegnare al cuore
dovrò aprirgli le vene
per riabilitarlo al sentimento
alla forza dei Santi
e se occorre alla mia voce

 

Michele Caccamo, Taurianova 1959

da “La meccanica del pane”

Annunci

Un giorno così felice

2015-02-26 11.07.59

Vietri sul mare (stamattina)


La nebbia si alzò presto, lavoravo in giardino.
I colibrì si posavano sui fiori del quadrifoglio.
Non c’era cosa sulla terra che desiderassi avere.
Non conoscevo nessuno che valesse la pena d’invidiare.
Il male accadutomi, l’avevo dimenticato.
Non mi vergognavo al pensiero di essere stato chi sono.
Nessun dolore nel mio corpo.
Raddrizzandomi, vedevo il mare azzurro e le vele.

 

Czesław Miłosz, Lituania 30 6 1911 / Polonia 14 8 2004

 

 

Una gitarella tra vecchie amiche

una giornata di sole e di mare.

Le ceramiche appese lungo le strade

il blu intenso il giallo il verde

una fantasmagorìa  di colori

luci e figure

abbagliano e stordiscono i sensi.


Le guardo sedute

sulla panchina le mie amiche.

Ma perchè penso al tempo che è passato?

a quando eravamo giovani e belle

a quando cantavamo in macchina a squarciagola

e la vita non ci faceva paura

a quando ci tingevamo i capelli

e sui vestiti appuntavamo fiori e desideri.

Era quella la vita? quella vera?


“Quanti anni ha tua nipote?”

“Ne ha quattro, uno meno della tua”

“Ma lo sai che la mia studia danza?”

“Le ho comprato un cerchietto, sai, di quelli parigini”…………..

 

Annamaria Sessa


La falena

tumblr_ne1g4eX97L1qzz5ieo1_500
Per la finestra, aperta sull’odorosa terrazza,
entrata è una falena volubile e freddolosa,
che tintinnando il fragile suo corpo alla lampa oleosa
dà di cozzo nel vetro sì forte che sembra pazza.
Vedendola tanto irata perché non può struggere l’ale
alla fiammella rinchiusa, una feroce pietà
di lei mi prende… e il vetro sollevo… pensando se tale
non sia l’anima umana che cerca la felicità.

Arturo Onofri, Roma 15 9 1885 – Roma 25 12 1928
da Poemi tragici, 1908


La felicità, per caso……

images
Vedo un uccello fermo sulla grondaia,
può sembrare un piccione ma è più snello
e ha un po’ di ciuffo o forse è il vento,
chi può saperlo, i vetri sono chiusi.
Se lo vedi anche tu, quando ti svegliano
i fuoribordo questo è tutto quanto
ci è dato di sapere sulla felicità.
Ha un prezzo troppo alto, non fa per noi e chi l’ha
non sa che farsene.

Eugenio Montale
da Satura


?

tumblr_n8mymwYHol1tobd2go1_500
Così come vanno avanti le cose
è tempo di fare progetti
per questo anno e per l’anno precedente.
C’è da leggere un libro,
da abbassare la quota di compassione.
Non intendiamo morire per sbaglio,
diciamo scuotendo la testa.
Le nostre paure sono malintesi,
è vero, dicono gli altri.
Che cosa è vero? Al buio cerchiamo
in vecchi dizionari
il significato esatto di felicità.

Michael Krüger
Wittgendorf, 9 dicembre 1943
da “Il coro del mondo”


Di una bambina

img047[1]

“…vorrei vivere nella tua voce, nei tuoi gesti, nei tuoi occhi
anche quando mi avrai dimenticato”

Angelo Maria Ripellino
da “Notizie dal diluvio”


Ma che cosa è la felicità?