Archivi tag: Fernando Pessoa

…..una felice bruma intorno al pensiero

viaxe-131

 
Nella mia mente è scolpita una poesia
che esprimerà la mia anima intera.
La sento vaga come il suono e il vento
eppure scolpita in piena chiarezza.

Non ha strofa, verso né parola
non è neppure come la sogno.

E’ un mero sentimento, indefinito,
una felice bruma intorno al pensiero.

Giorno e notte nel mio mistero
la sogno, la leggo e riprovo a sillabarla,

e sempre la parola precisa è sul bordo di me stesso
come per librarsi nella sua vaga compiutezza.

So che non sarà mai scritta.
So che non so che cosa sia.

Ma sono contento di sognarla,
e una falsa felicità, benché falsa, è felicità.

 

 

Fernando Pessoa,  Lisbona 13 6 1888 – Lisbona 30 11 1935

da “Una sola moltitudine” a cura di Antonio Tabucchi

traduzione di Maria José de Lancastre

Annunci

Amo tutto ciò che è stato

tumblr_mhikn57SFQ1r92caao1_500

Amo tutto ciò che è stato

tutto quello che non è più

il dolore che ormai non mi duole

l’ antica ed erronea fede

l’ieri che ha lasciato dolore

quello che ha lasciato l’allegria

solo perchè è stato ed è volato

e oggi è già un altro giorno.

 

Fernando Pessoa,  Lisbona 13 6 1888 – Lisbona 30 11 1935

da “Una sola moltitudine” a cura di Antonio Tabucchi

traduzione di Maria José de Lancastre


…e inoltre

tumblr_ovjhncBJH91tp0mqvo1_500

Gli dei sono felici.

Vivono la vita calma delle radici.

I loro desideri non li opprime il Fato,

o, se li opprime, li redime

con la vita immortale.

Non hanno

ombre o altri che li attristino.

E,  inoltre, non esistono…

 

Fernando Pessoa,  Lisbona 13 6 1888 – Lisbona 30 11 1935

da “Una sola moltitudine” a cura di Antonio Tabucchi

traduzione di Maria José de Lancastre


Ah, ogni molo è una nostalgia di pietra!

A ogni partenza, di tutto ciò che lasciamo dietro di noi, sentiamo nostalgia, fosse anche un breve tratto, come quello che intercorre tra il molo e la nave che prende il largo. Annamaria S.

 

tumblr_ncq5yuNjQU1qjpgmeo1_1280

 

 

 

Ah, ogni molo è una nostalgia di pietra!
E quando la nave salpa
e subito ci accorgiamo che s’è aperto uno spazio
tra il molo e la nave,
non so perché, mi coglie un’angoscia mai provata,
una nebbia di sentimenti di tristezza
che brilla al sole delle mie angosce rifiorite
come la prima finestra sulla quale riverbera l’alba,
e mi avvolge come il ricordo di un’altra persona
che fosse misteriosamente mia.

Fernando Pessoa
Lisbona, 13 6 1888 – Lisbona, 30 11 1935
da “Ode marittima”


Ah, ogni molo è una nostalgia di pietra!

b21c55ee90_8245258_med

Ah, ogni molo è una nostalgia di pietra!
E quando la nave salpa
e subito ci accorgiamo che s’è aperto uno spazio
tra il molo e la nave,
non so perché, mi coglie un’angoscia mai provata,
una nebbia di sentimenti di tristezza
che brilla al sole delle mie angosce rifiorite
come la prima finestra sulla quale riverbera l’alba,
e mi avvolge come il ricordo di un’altra persona
che fosse misteriosamente mia.

Fernando Pessoa
Lisbona, 13 6 1888 – Lisbona, 30 11 1935
da “Ode marittima”


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: