Archivi tag: giovani

Fino a quando i musicisti guideranno i taxi, fino a quando i poeti faranno i camerieri, fino a quando i migliori dovranno essere pagati dai peggiori…allora stiamo andando dritti verso l’apocalisse. dal film “L’arte della felicità”


Che bel regalo mi sono fatta stasera!
L’arte della felicità è un film d’animazione, realizzato da un gruppo di ragazzi tutti trentenni e tutti napoletani. E’ la storia di due fratelli. Il maggiore diventa buddista e va in India, il secondo resta a Napoli, sceglie di fare il tassista, voltando le spalle alla sua passione, la musica. Un evento sconvolgente lo ha toccato profondamente e lui gira, senza sosta, in una Napoli sommmersa dalla spazzatura, sferzata da una pioggia che non smette mai. Ha l’aria di aver perso non solo la strada ma anche e soprattutto se stesso……..
Questo film colpisce direttamente al cuore e credo debba assolutamente essere visto dai giovani, dai nostri ragazzi, quelli che vivono al sud,perchè parla del passato, del presente, del futuro ma soprattutto di energie, di coraggio e di speranza. Annamaria


I want to go home

Oggi è partito un altro dei nostri ragazzi, figlio di amici. E’ andato a Londra con gli occhi pieni di speranza.
Li abbiamo cresciuti, i nostri ragazzi, a loro abbiamo insegnato a rispettare e ad amare il luogo in cui sono nati, perché esso ha una storia e questa storia si intreccia con quella dei loro genitori e dei loro nonni, della loro famiglia, e quella degli amici più cari… A loro abbiamo detto che ognuno può essere determinante per il futuro della terra in cui vive, solo se studia e si prepara. E loro ci hanno ascoltato, hanno studiato. Ci hanno ascoltato, e si sono affezionati ai luoghi della loro infanzia e adolescenza.
Ci hanno ascoltato e oggi sono “migranti”, con le mani fredde e l’aria spaesata di chi non sa cosa aspettarsi. Per anni forse, molti torneranno a casa solo per Natale, per altri deciderà il destino quale sarà il loro posto nel mondo.

 

https://www.youtube.com/watch?v=DfXUyQsmXRk

Erano i primi anni 80, Mark Knopfler* suona una delle musiche del film Local Hero. I temi: l’ambientalismo, il capitalismo disumano che priva l’uomo della sua identità, il villaggio come unica realtà a dimensione umana, il mito del “ritorno a casa”……

Mark Freuder Knopfler, Glasgow, 12 agosto 1949. Musicista, chitarrista e compositore.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: