Archivi tag: Pablo Anadòn

Ciò che davvero facciamo….

 

20181204_1948342

 

Non possiamo pensare

che, solo, tu stia nel passato.

Stamattina

mi sono affacciato alla porta

di casa  e ancora scivolava

lucente la luna nell’altezza,

ma già erano dorate le foglie degli alberi,

e lì stava la tua assenza,

in tutto, lontanissima

e vicina  come la tua mano

appoggiata alla mia spalla, silenziosa.

E’ che nessuno di noi

sa vivere senza il tuo sguardo,

e se tagliamo un ramo,

appendiamo un quadro,

accendiamo il fuoco,

o soltanto osserviamo, come ora,

la luce del mattino sugli eucalipti

ciò che davvero facciamo,

 è ricordarti….

 

Pablo Anadòn,

Villa Dolores (Argentina) 1963

7 anni senza il compagno della mia vita,  il mio riparo, il mio migliore amico…..

 


La luce della cucina al mattino

tumblr_mqk863HMab1qic91bo1_500

 

La luce della cucina al mattino

quando la casa è ancora buia

e tutti dormono, e attraverso i vetri

il giorno è un sentimento

simile all’attesa o al desiderio.

La luce della cucina quando appare il sole

arancio tra i rami neri

e i fiori celestiali della jacaranda

e l’uomo fa il caffè,

sfoglia un libro, guarda il patio

e pensa che forse pioverà

che è quasi ora

di svegliare sua moglie,

che ci sono vestiti appesi alla corda,

che quel silenzio che sa di muffa

gli ricorda la sua infanzia,

che la vecchiaia si sta avvicinando

e la poesia  si allontana

e ancora non sa vivere.

 

Pablo Anadòn, Villa Dolores (Argentina) 1963

traduzione mia


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: