Archivi tag: Rita Pacilio

Si mantengono così gli autunni passeggeri….. 

20180923_1112242

 

Si mantengono così gli autunni passeggeri  
gli sforzi pericolosi e senza amore
fatti di capigliature arrangiate
giovinezze spettinate, sognanti e rossicce

tenerezze dischiuse, vissute per anni
nel volo delle rondinelle sciocche e felici.
Che strano effetto saperti audace
quando soppesavi l’anticipo della natura

i mesi settembrini, le speranze nelle piume
ritornate selvagge ogni volta incuneando
gli anni, l’attesa dello sciame irresistibile
esiliato nel cuore, nel greto della voce

in cui si rifletteva un’altra fibra pallida.
Chi può dirlo dove ti ho mischiato, cullato,
doppiamente rotto, vestito e ricomposto
nascosto in un fazzoletto di lino, piegato e profumato.

 

Rita Pacilio, Benevento 1963

da “Prima di andare”


….pentita di non averti sorriso abbastanza

tumblr_nvuuxxdK6e1qmvhifo1_500

 

«Minuscola parte di un niente» dicevi 
«siamo l’illusione dentro questa vita infinitesima» 
– un’incognita, un’equazione o una frazione 
un rovesciamento materico – 

Si filosofeggiava sugli uccelli 
sul suono che si perpetua da secoli 
nella bocca dei tordi.

Sei stato gigante bianco di nevischio
casa vuota, allagata di parole sensali
grandi occhi camaleonti e turbinii
eri presenza profetica, fattucchiera.

Inspiegabile e cavo nel freddo perturbato
hai fatto il bello e il cattivo tempo
mentre balzavamo l’uno nell’altra.

 

Rita Pacilio, Benevento 1963

da “Prima di andare”


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: